Disturbo paranoide della personalità

qode-eliptic-slider

L’essenza del disturbo paranoide della personalità sta nella tendenza abituale a proiettare sugli altri le qualità personali considerate negative: gli attributi riconosciuti come propri vengono poi percepiti come minacce esterne.

Il processo proiettivo può essere o no accompagnato da un senso di coscientemente megalomanico. La paranoia implica per definizione percepire come esterno al ciò che invece è interno.

Energia Aggressiva

Alla base del disturbo paranoide della personalità si suppone che il bambino abbia difficoltà a gestire livelli troppo alti di energia aggressiva e a integrarli in un senso positivo di , e che le risposte negative delle figure di accudimento a un bambino turbolento o troppo esigente rinforzino la sua percezione che il mondo esterno sia pericoloso.

La proiezione come meccanismo di difesa

Nella psicoanalisi, la proiezione è un meccanismo di difesa dell’Io utilizzata molto speso negli anni dell’infanzia. Per questo motivo, gli individui che fanno uso di questa strategia di difesa (la proiezione) di solito hanno un quadro di disturbo paranoide della personalità.

Contatta il Dr. Rizzi

Autorizzo al trattamento dei dati come da policy sotto riportata.

<p style="color: #ffffff;">Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie del tuo browser o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.<p> Cookies

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi