Disturbi nevrotici

qode-eliptic-slider

Il termine nevrosi contraddistingue un insieme di sintomi o disturbi (come il mal di testa, le vertigini, i capogiri, la stanchezza cronica, ecc.) che nascono da un conflitto interno alla persona. Si esternalizza nell’individuo come uno stato eccessivo di ansia e da altri sintomi correlati come la perdita del sonno, l’inappetenza e anomale reazioni emotive. In effetti, Freud ha costruito sullo studio e l’osservazione del disturbo nevrotico l’intera impalcatura teorica della psicoanalisi.

Alla base del disturbo nevrotico si possono individuare molteplici fattori, tutti riconducibili all’esistenza di conflitti tra desideri (per lo più inconsci) esistenti nella persona e il suo ambiente. Nel momento in cui questi impulsi nevrotici vengono considerati inaccettabili e minacciano di entrare nella coscienza, la mente umana se ne difende generando ansia e mobilitando meccanismi di difesa contro queste tendenze.

 

Il concetto di meccanismo di difesa si riferisce alle soluzioni che vengono messe in atto dalla persona nevrotica per evitare di vivere un conflitto che viene vissuto come insopportabile. Ha una funzione di regolazione, rappresentando lo sforzo messo in atto dall’individuo di fronte all’emergere di desideri che possono costituire una minaccia al proprio stato, in quanto accompagnati da disturbanti sentimenti di angoscia o da minacce alla propria autostima.

Come si manifesta il disturbo nevrotico?

Di solito, il disturbo nevrotico si manifesta con senso di inadeguatezza, preoccupazione eccessiva, insoddisfazione e vari disturbi del collegati al comportamento del soggetto.

 

I sintomi nevrotici si presentano quando un meccanismo di difesa precedentemente utilizzato, smette di essere efficace per vari motivi. In ogni caso, la nevrosi non dipende da cause organiche e il giudizio di realtà del soggetto e l’organizzazione della personalità si mantengono intatti.

Quali sono le cause del disturbo nevrotico?

Seguendo la teoria psicoanalitica classica, questa tipologia di disturbo psicologico è causato da problemi esistenziali della vita di una persona, da esperienze traumatiche o mancata capacità di adattamento, creando uno squilibrio a livello subconscio. Ciò vuol dire che di base esiste un desiderio inconscio che fa scatenare i meccanismi di difesa (i sintomi), che le forniscono alla persona un soddisfacimento parziale e indiretto di questa ambizione nascosta

Il processo psicoterapeutico può aiutare alle persone a superare questa difficoltà mediante l’elaborazione e consapevolizzandone del del disagio per moderare le reazioni. In un secondo momento, si potrà arrivare addirittura ad un riconoscimento di questo desiderio insoddisfatto per ridefinire la situazione del paziente.

Contatta ora il Dr. Rizzi

Autorizzo al trattamento dei dati come da policy sotto riportata.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie del tuo browser o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Cookies

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi